Mostre d’arte in Italia

E’ certamente impossibile citare i nomi di tutti i principali artisti italiani, ma personaggi del calibro di Leon Battista Alberti, Antonello da Messina, Botticelli, Bramante, Michelangelo, Tiziano, Caravaggio, Cimabue, Raffaello, Leonardo da Vinci, Giorgio de Chirico, Lucio Fontana, Gentile da Fabriano (e sono solo alla lettera G), hanno reso l’Italia una grande galleria d’arte all’aria aperta.

Come per ogni galleria d’arte che si rispetti, in Italia è molto ampio il calendario di mostre ed esposizioni temporanee o permanenti organizzate sia nelle principali città, sia nei piccoli borghi di provincia. Sicuramente si tratta di un lavoro estremamente diverso rispetto a chi si occupa di barbecue fai da te o realizzazioni simili. Le mostre vengono solitamente organizzate nei luoghi più tradizionali come gallerie d’arte (private e civiche), musei, castelli, fondazioni e sale espositive di vario genere (ville comunali, biblioteche, sale comunali).

Accade spesso, inoltre, che le esposizioni temporanee (principalmente quelle di arte moderna e contemporanea), vengono allestite in luoghi tradizionalmente non associati al mondo dell’arte e della cultura: ecco quindi che fotografie, quadri ed installazioni si possono ammirare all’interno di pub, discoteche e ristoranti, luoghi pubblici come piazze, vie e stazioni dei treni, nonché negozi, centri commerciali ed hotel.

Non bisogna dimenticare, inoltre, che numerose esposizioni sono allestite all’interno di location di particolare prestigio come: il Castello Sforzesco e il Palazzo Reale di Milano, gli Uffizi e Palazzo Pitti di Firenze o i Musei Vaticani ed il Colosseo a Roma, solo per citarne alcuni. Accade inoltre, anche se più raramente, che alcune esposizioni vengano ospitate all’interno delle aree archeologiche: immersi in un’atmosfera misteriosa e magica, le opere e le installazioni dei principali artisti contemporanei vanno ad armonizzarsi o a creare precisi contrasti con le testimonianze storiche che circondano il visitatore.

Le esposizioni temporanee toccano tutte le diverse discipline artistiche, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura alla videoarte, dal design all’architettura, spesso prese in considerazione singolarmente (tramite l’esposizione di sole opere di pittura o scultura, ecc..) oppure, come spesso accade, unendo in un’unica mostra, opere di diversa natura.

Capita, inoltre, che spesso vengano organizzate vere e proprie mostre per celebrare l’operato di famosi stilisti: capi d’abbigliamento ed accessori, infatti, sono sempre più simili a vere e proprie opere d’arte.

Le varie esposizioni, inoltre, consentono di ammirare i grandi capolavori classici o le opere di celebri artisti contemporanei, installazioni futuristiche realizzate con i materiali più disparati o le opere di giovani artisti emergenti. Senza dimenticare le mostre a carattere scientifico o storico: esposizioni di reperti e cimeli archeologici, progetti ed invenzioni dei più grandi scienziati ed inventori del mondo, esposizioni a scopi didattici, ideali per avvicinare anche i più giovani alle discipline tecniche, scientifiche ed anche all’arte.

Le mostre vengono organizzate spesso in occasione di determinate ricorrenze, per la commemorazione della morte o per festeggiare l’anniversario della nascita di un grande artista (italiano o straniero) o ancora, per presentare al pubblico un opera recentemente restaurata, ritornata finalmente al suo originale splendore, o in occasione di particolari eventi di rilievo internazionale, come nel caso delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006.

In Italia si tengono ogni anno o a cadenza biennale, numerose manifestazioni interamente dedicate all’arte, alcune delle quali particolarmente importanti anche a livello internazionale, prima fra tutte, la Biennale di Venezia che comprende importanti esposizioni non solo d’arte visiva, ma anche di danza, musica, cinema e teatro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.